ANAGNI – 21 DIC – Maltrattamenti continui, botte e vessazioni erano all’ordine del giorno, o peggio, duravano da anni.

            L’orco – secondo i carabinieri – è un 40enne di Anagni, la vittima è la sua ex moglie, una 39enne. Per l’uomo in queste ore è scattato l’arresto.

            Secondo i militari il 40enne, già denunciato nel 2007 e nel giungo scorso per gli stessi reati, nonostante la separazione in atto con al ex, proprio a causa delle continue vessazioni, continuava a vivere con lei.

            Mercoledì mattina, al culmine dell’ennesima lite nata per futili motivi, ha picchiato nuovamente la ex. Calci e pugni all’indirizzo della 39enne che ha cercato disperatamente di chiedere aiuto. Ma l’uomo – sostiene ancora l’accusa – per impedirglielo le ha preso il cellulare.  Per fortuna della vittima le sue urla sono state sentite dai vicini di casa che hanno subito chiamato il 112.

 Una volta sul posto i carabinieri della Compagnia di Anagni hanno arrestato in flagranza di reato il 40enne. E’accusato  di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali ed atti persecutori.

 La ex moglie, in seguito alle ferite riportate durante l’aggressione. è stata portata in ospedale a Frosinone dove si trova tutt’ora ricoverata.