ANAGNI – 27 GIU – Era ai domiciliari dal 29 marzo scorso, accusato di sequestro di persona perché, secondo i carabinieri aveva tentato un rapporto sessuale con una giovane, nonostante questa chiaramente glielo aveva negato. Ora il 32enne di Piglio  è stato trasferito in carcere come disposto dal Tribunale di Frosinone perché trovato più volte a casa di un amico a Roma, venendo meno all’obbligo di dimora imposto nella sua abitazione ciociara.