ANZIO – 16 FEB – L’accusa è forse la più infamante che un uomo possa ricevere: violenza sessuale aggravata e continuata nei confronti della figlia. Per questo un uomo, un 45enne militare originario della provincia di Latina, ma residente ad Anzio, è stato arrestato nella mattinata di sabato. L’operazione nasce proprio dalla denuncia della ragazza, oggi sedicenne, che due mesi fa ha deciso di denunciare il padre.

            L’adolescente ha parlato di violenze che andavano avanti da cinque anni, abusi che secondo la denuncia avvenivano quando lei era sola con suo padre, separatosi da qualche anno con la moglie e madre della vittima. L’operazione è stata condotta dalla polizia locale di Anzio che, agli ordini del comandante Ierace, nelle scorse settimane ha portato sul tavolo del Pm Caracuzzo tutti gli elementi raccolti. E proprio in queste ore il Gip ha firmato l’ordinanza spedendo l’uomo nel carcere di Velletri.

            Una indagine non semplice, hanno spiegato gli inquirenti, in cui è stata grande la collaborazione dei servizi sociali del comune di Anzio, firmatari di un protocollo d’intesa con la Procura di Velletri. La ragazza ora è seguita da un team di psicologi, mentre c’è attesa per l’interrogatorio dell’arrestato che verrà fissato nelle prossime ore ed in cui l’uomo potrà rispondere alle accuse.