CASSINO – 09 GEN – I 4 arresti della giornata di giovedì non hanno fatto abbassare la guardia agli inquirenti.
Gli agenti del commissariato di Cassino, i carabinieri della locale compagnia, gli uomini delle volanti della questura di Frosinone ed il personale del reparto prevenzione crimine del Lazio: una vera e propria task-force sta passando al setaccio in queste ore la città di Cassino. I controlli da parte delle forze dell’ordine andranno avanti ed anzi si intensificheranno durante tutto il weekend.
Attività che arrivano dopo i due raid armati che si sono registrati in pieno centro nella città martire: il primo domenica in piazza Labriola, il secondo lunedì in piazza Garibaldi.
In mattinata, intanto, c’è stato un incontro tra il procuratore della Repubblica del Tribunale di Cassino, il Dott. Mario Mercone ed il massimo responsabile della sicurezza della provincia il Questore Filipppo Santarelli: un incontro utile per fare il punto della situazione.
I primi risultati sono stati raggiunti con l’arresto di 4 uomini accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nella giornata di giovedì. Ma le indagini delle forze dell’ordine proseguono al fine di fare piena luce su quanto accaduto pochi giorni fa e per cercare di individuare i responsabili dei due episodi.
Per questo le attività incrociate di polizia e carabinieri procedono: sotto la lente delle forze dell’ordine vie, luoghi, locali, abitazioni ed alcuni soggetti della città martire.
Una nuova strategia di controllo del territorio più capillare dunque per arginare soprattutto lo spaccio nell’hinterland cassinate.
Nelle ultime ore la polizia ha identificato 108 persone, controllato 60 veicoli ed effettuato 18 verifiche in alcune abitazioni di soggetti sottoposti agli arresti domiciliari.
“L’obiettivo di tali attività – si legge nella nota della questura di Frosinone – è quello di restituire la sicurezza a i cittadini”. Lo stesso Questore di Frosinone quest’oggi si è voluto complimentare con i suoi agenti.
Intanto la città di Cassino si prepara ad un fine settimana di controlli serrati.