CASSINO – 12 GEN – Personale del Commissariato di Cassino sta svolgendo indagini attivissime per accertare l’identità degli autori di diversi tentativi di truffa, che si stanno registrando in città, in danno di over ’65.
E’ stato infatti segnalato che sedicenti avvocati hanno contattato telefonicamente alcuni anziani, ai quali è stato chiesto di pagare una cospicua somma di denaro ad un fantomatico “Maresciallo dei Carabinieri”.
La motivazione è sempre la stessa: il figlio è rimasto coinvolto in un incidente stradale, da cui ne può uscire “pulito” soltanto in seguito a tale versamento.
La Questura di Frosinone, da sempre impegnata nella lotta contro le truffe agli anziani, ricorda ai non più giovanissimi di diffidare sempre degli sconosciuti, considerando che il truffatore nasconde bene la sua slealtà, in quanto si pone abitualmente con modi gentili ed è ben informato sulle vittime da “colpire”.
Gli over ’65 sono invitati, pertanto, per qualsiasi segnalazione o difficoltà, a contattare il numero di emergenza 113. : “Non siete soli#chiamateci sempre”.