Cassino – Truffa dello specchietto, decine i casi: denunciati i responsabili

CASSINO – 26 MAR – In poche ore a Cassino avevano consumato decine di truffe seguendo lo stesso copione: la coppia, un uomo e una donna di origine campana, è ritenuta responsabile di aver inscenato banali tamponamenti per le strade del centro della città martire. Scesi dall’auto che, come sempre, riportava lo specchietto ammaccato, convincevano il malcapitato di turno che quel danno era stato da lui provocato. Un danno di poche centinaia di euro che poteva essere saldato in contante piuttosto che tramite l’assicurazione, evitando così il rincaro del rcauto.  Dopo le innumerevoli denunce arrivate al   Commissariato di Polizia di Cassino gli agenti hanno individuato e denunciato i responsabili grazie agli elementi forniti proprio da chi, bonariamente, aveva deciso di pagare il danno cash piuttosto che tramite la costatazione amichevole.  E gli agenti sono riusciti a cogliere sul fatto i due, nei pressi di piazza Nicolas Green dove la coppia stava per ricevere dall’ennesimo conducente la somma di 100 euro per aver rotto lo specchietto alla loro fiat 500. Quella la storia che i campani volevano far credere all’uomo. L’intervento degli agenti ha evitato l’ennesima truffa. Oltre alla denuncia i due sono stati segnalati alla prefettura perché in possesso di hashish. Inoltre  a loro carico è scattato il foglio di via obbligatorio: non potranno più rimettere piede nel territorio  della città di Cassino.