CASTROCIELO – 20 GEN – Prevenire è meglio che andare ad intervenire, dopo, a causa di una emergenza. E’ questa la ratio che ha spinto il sindaco di Castrocielo, Filippo Materiale, nel firmare una ordinanza ad hoc per regolamentare la presenza di stranieri in comune. Nell’atto vengono posti paletti ben precisi: non possono essere affittati locali senza il certificato di agibilità rilasciato dal comune e qualora il certificato ci fosse, bisogna rispettare le condizioni di utilizzo e salubrità minime, in pratica non possono essere stipate dieci persone in un appartamento da cinquanta metri quadri.

Un altro punto è quello che riguarda la salute pubblica e degli ospiti: è vietato infatti concedere in uso immobili a stranieri senza una idonea certificazione sanitaria, allo scopo di evitare la diffusione di malattie infettive.

Nulla a che fare con il razzismo, solo la volontà di far rispettare le regole, soprattutto da parte di chi, come sindaco, ha la responsabilità sull’intera cittadinanza.