CEPRANO – 31 GEN – La stretta sullo spaccio in provincia di Frosinone da parte delle forza dell’ordine non si allenta, nella rete di Polizia e Guardia di Finanza questa volta è finito un 28enne di Ceprano. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di  detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo l’arresto della scorsa settimana di una commerciante di Sora che in auto con il figlio di 7 anni è stata trovata con la droga è toccato al 28enne rintracciato a Ceprano dalle forze dell’ordine operanti. Un’altra operazione congiunta di Polizia e Finanza che sottolinea come sia sempre più capillare l’attività di prevenzione su tutto il territorio provinciale.

E l’operazione della scorsa settimana e quella odierna sono più che collegate. Secondo gli inquirenti infatti i due kg di hashish trovati nell’auto della sorana provenivano proprio dalla casa del giovane arrestato quest’oggi. Quell’abitazione era già monitorata da tempo dagli inquirenti e grazie ad intercettazioni e pedinamenti è stato possibile incastrare anche il giovane. La donna era stata fermata a Fontana Liri, oggi arriva l’arresto a Ceprano.

L’obiettivo di polizia e fiamme Gialle è quello di smantellare un canale di spaccio che avrebbe come base Sora, estendosi, grazie alla collaborazione di molte persone in tutta la provincia. Ma il lavoro di agenti e finanzieri continua, le caselle del puzzle da completare ci sono ancora e le indagini non si fermano qui. Il 28enne, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari come disposto dal giudice del Tribunale di Cassino.