FERENTINO – 12 GEN – Ubriaco ha tentato di picchiare la moglie davanti alle loro tre figlie minorenni, poi ha messo a soqquadro l’abitazione in cui vive.
L’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche arriva da Ferentino. Qui un 45enne del posto è stato ar-restato dai carabinieri, agli ordini del maresciallo Raffaele Alborino.
I fatti sono accaduti mercoledì sera alla periferia della città gigliata, nella zona delle case popolari.
L’uomo, già con diversi precedenti a carico, nonostante fosse in atto la separazione con la moglie proprio a causa dei continui maltrattamenti, continuava a vivere in quella casa: in preda ai fumi dell’alcool ha avuto l’ennesimo litigio la con donna e ha tentato di aggredirla nuovamente.
La moglie è risuscita, però, a chiudersi dentro una stanza insieme alle figlie.
A quel punto il 45enne ha scaraventato la sua furia su tutto ciò che gli è capitato davanti. Ha distrutto sedie e suppellettili varie all’interno della casa.
E’ stata proprio una delle figlie ad allertare i carabinieri che, giunti sul posto, lo hanno ammanettato in flagranza di reato. Il 45enne è accusato di maltrattamenti in famiglia continuati e danneggiamento.