FIUGGI – 14 MAR – Accusata di un’evasione di oltre 700 mila euro le è stata sequestrata l’abitazione.

E’questo il provvedimento eseguito dai Finanzieri della Tenenza di Fiuggi, coordinati dal capitano Vincenzo Giove,  nei confronti di un albergatrice del posto.

Le indagini sono durate quattro anni  ed hanno riguardato una società che opera nel settore alberghiero nella città termale e la cui rappresentante legale è proprio la donna.

In questo periodo di tempo le indagini  – stando alla ricostruzione delle fiamme gialle – hanno consentito  di quantificare una base imponibile sottratta a tassazione, ai fini delle imposte sui redditi, per 600 mila euro e di quantificare un’imposta evasa per 160 mila.

Nel 2015, inoltre, la società – sostengono ancora i finanzieri –  aveva omesso di presentare la dichiarazione fiscale.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Frosinone ha, alla luce delle indagini svolte dalla Guardia di Finanza,  ha emesso un decreto di sequestro preventivo per valore equivalente  al profitto del reato contestato, circa 156 mila euro.

Pertanto le Fiamme Gialle di Fiuggi hanno dato esecuzione a questo provvedimento apponendo i sigilli all’immobile.