FONDI – 09 MAR – Dopo sedici ore di ricerche le acque del lago di Fondi hanno restituito il corpo senza vita di Vladut Andrei Balint, il 19enne, disperso nello specchio d’acqua sabato notte. Secondo una prima ricostruzione dei fatti il ragazzo, di origine rumena, stava trascorrendo la serata in compagnia di un gruppo di amici ed aveva preso una piccola barca per solcare le acque del lago di Fondi.
E’ salito sul natante e si è allontanato quando all’improvviso a pochi passi dalla riva la barchetta ha iniziato ad incanalare acqua e in poco tempo il natante è affondato, trascinando con sé anche il giovane. Il tutto davanti agli occhi degli amici. Uno dei ragazzi ha provato a tuffarsi per salvare il 19, ma inutilmente.
A lanciare l’allarme ai soccorsi sono stati gli stessi compagni del 19enne. Immediata è partita la macchina organizzativa coordinata dai vigili del fuoco di Latina, con l’ausilio della squadra di Terracina e dei colleghi di Napoli e con il supporto via cielo dell’elicottero di Roma giunto domenica mattina. Sono stati proprio i vigili del fuoco a ritrovare il corpo del ragazzo, adagiato in un punto profondo al largo del lago di Fondi. Il corpo è stato resituito alla famiglia per l’estremo saluto.