FORMIA – 02 APR – “Non mi lascio intimidire” queste le parole della titolare dell’ottica Toscano a Formia, ber-saglio la notte scorsa di un atto incendiario.
La donna ha aperto il suo negozio all’orario consueto come ogni mattina: questa la sua risposta a chi voleva forse spaventarla appiccando il fuoco all’esercizio commerciale di via Appia, Lato Napoli nel quartiere San Pietro.

Secondo le indagini di polizia e carabinieri intervenuti, il rogo sarebbe scaturito utilizzando del liquido altamente infiammabile gettato alla base della saracinesca. Una miccia avrebbe fatto il resto. Una ipotesi avvalorata da una chiazza scura trovata sul pavimento all’ingresso del negozio, traccia della sostanza utilizzata per innescare l’incendio.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti l’obiettivo del commando notturno era distruggere l’interno del negozio, ecco perché è stata rotta la vetrata d’ingresso attraverso le grate della saracinesca, poi è stato fatto il resto.

Ma la segnalazione di alcuni residenti della palazzina allertati dal fumo ha fatto sì che sul posto arrivasse immediatamente la squadra 5A del distaccamento dei vigili del fuoco della compagnia di Gaeta che ha provveduto a bloccare il rogo prima che divorasse l’intero negozio.

Saranno le immagini del circuito di videosorveglianza della farmacia adiacente all’ottica, a raccontare ai carabinieri, agli agenti del Commissariato di Polizia e ai colleghi della Scientifica, cosa è accaduto nella notte nel cuore del comune pontino e a fornire alle forze dell’ordine elementi utili per risalire agli autori del rogo.