Ha poco più di 30 anni ed ha la carnagione olivastra. E’ attivamente ricercato sull’intero territorio del sud-pontino l’uomo che nella serata di giovedì è stato il protagonista di una tentata rapina ai danni di “Idea Bambino”, un’attività specializzata per la vendita di prodotti per l’infanzia che si trova nella parte alta di via Vitruvio, in località Rialto a Formia. Il malvivente aveva il volto travisato da una sciarpa quando è entrato in azione, armato di una pistola, forse un’arma giocattolo. In quel momento, alle 19.45, nel negozio c’erano due clienti – un uomo ed una donna – che stavano interloquendo con il titolare dell’attività commerciale. Il bandito in una prima fase ha strattonato, spostandole, le due persone presenti davanti la cassa ma improvvisamente ha rivisto i suoi piani quando lo stesso proprietario del negozio gli ha chiesto di smetterla. L’aspirante rapinatore a questo punto è fuggito a piedi in direzione della pinetina di Vindicio senza asportare nulla. Dell’episodio si stanno occupando sia gli agenti del commissariato che i Carabinieri della Compagnia di Formia che confidano nel contenuto del sistema di video sorveglianza di “Idea Bambino” ma anche di questo tratto di via Vitruvio per risalire all’identità del malvivente. Gli inquirenti non escludono che possano essere alcune analogie con un altro episodio  verificatosi nella stessa ora dell’11 gennaio scorso. In quella circostanza – e sempre poco prima dell’orario di chiusura – un uomo entrò all’interno di una parafarmacia in via San Pietro, nell’omonimo quartiere a Formia, e sempre con il volto travisato e sotto la minaccia di una pistola portò a termine con successo in quella circostanza la rapina. Il “bottino” fu considerato discreto, poco più di 2000 euro.