FROSINONE – 09 APR – Rapinato da un prostituta nella zona dell’asse attrezzato a Frosinone: la vittima è un uomo di 56 anni.

E’ stato proprio quest’ultimo a chiamare il 113. Ha raccontato di essere stato avvicinato da una giovane e avvenente donna che, dopo aver essa stessa cercato un approccio sessuale, gli avrebbe strappato la collana indossata per poi tentare la fuga.

Il 56enne – stando a quanto raccontato ai poliziotti – ha tentato di fermarla ma la stessa, poi identificata in una 26enne bulgara, ha reagito sferrando un morso al malcapitato per poi dileguarsi a bordo della sua autovettura, non prima di aver brandito un coltello verso la vittima.

Sul posto si sono portati immediatamente due equipaggi delle Volanti che, in breve, hanno intercettato l’auto sulla quale viaggiava la ragazza,

La vettura è stata fermata qualche minuto dopo sulla strada per Ceccano, comune di residenza della prostituta.

A bordo del mezzo oltre alla donna ricercata, la bulgara di 26 anni, anche la madre della stessa, 53 anni, ed un marocchino 30 enne, clandestino, compagno di quest’ultima.

La prostituta è stata riconosciuta dalla vittima come l’autrice del reato e pertanto denunciata per rapina aggravata e proposta per il foglio di via obbligatorio dal comune di Frosinone.

Al vaglio degli agenti delle Volanti la posizione degli altri due individui in riferimento alla rapina consumata.

Nei confronti del marocchino si è proceduto con l’ordine di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal Questore della provincia di Frosinone.