FROSINONE – 24 MAR – Poca pioggia, anzi pochissima: nel mese di marzo è stato registrato solamente un giorno di precipitazione, mentre a febbraio erano stati appena 3.

I dati dell’Ufficio Meteo della protezione civile di Frosinone ci fotografano lo stato delle cose in questi primi mesi del 2019: e la situazione non fa ben sperare in vista dell’estate.

 Un giornata  viene considerato piovosa quando si registrano almeno 2 millimetri  di pioggia in 24 ore.

Avere poche precipitazioni adesso è un rischio grosso per la stagione più calda. Anche in Ciociaria, dunque, il periodo di siccità si allunga.

Rispetto all’anno scorso la situazione è drasticamente mutata. Il confronto per quanto riguarda le precipitazioni è  davvero impietoso: a febbraio 2018, ad esempio, si erano registrati 189 millimetri di pioggia mentre a febbraio 2019 appena 71.8.

Confrontando, poi, i mesi di marzo la differenza è ancora più impietosa. L’anno scorso sono venuti giù ben 238 millimetri di pioggia.

Insomma, rispetto, al 2018 il deficit di precipitazioni è elevato. E le preoccupazioni non mancano: attenzioni puntate soprattutto sull’agricoltura che rischia di risentire di una siccità prolungata.

Ma le previsioni cosa dicono? Il quadro rispetto ad ora non evolverà granché: da martedì dovrebbe fare, comunque, più freddo  e ci potrebbe essere un veloce perturbazione: ma poi è destinata a tornare l’alta pressione:il che significa, niente piogge.