FROSINONE/LATINA – 01 GEN – Meno feriti per i “botti” di Capodanno rispetto all’anno precedente: la notte del Primo Gennaio 2015, sia in Provincia di Frosinone sia in quella di Latina, è filata via senza particolari criticità.
In Ciociaria si sono registrati due feriti lievi, merito anche dei servizi di prevenzione messi in atto dalla forze dell’ordine.
Gli agenti della Questura di Frosinone hanno setacciato il territorio da prima della mezzanotte: a lavoro anche gli agenti dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi.
Un ruolo importante lo ha avuto anche il Posto di Polizia presso l’ospedale di Frosinone che è rimasto aperto per tutta la notte garantendo un puntuale flusso informativo verso le pattuglie dislocate sul territorio.
Nell’ottica di un Capodanno sicuro gli agenti della stradale hanno monitorato anche la situazione relativa alla viabilità, soprattutto in considerazione delle temperature rigide.
Il bilancio dei controlli attuati della polizia ci racconta di 15 posti di controllo,183 persone identificate e 114 veicoli controllati.
E’stato un capodanno senza particolari problemi anche in provincia di Latina: nel pontino in totale sono state dieci le persone rimaste ferite con i botti: nessuna di loro, secondo quanto accertato dagli agenti della Questura di Latina, ha riportato conseguenze gravi, ma solo qualche bruciatura: ai feriti si deve aggiungere anche un’auto andata a fuoco, a Latina città, proprio in seguito all’esplosione di botti e petardi.