GAETA – 27 LUG – Una multa per aver trasgredito le regole del mare, una contravvenzione che però vuole diventare un monito per i tanti che a bordo di navi, barche, yacht o acquascooter vengono meno alle leggi in vigore, creando non poche difficoltà ai bagnanti. Con questo obiettivo la guardia costiera pontina ha elevato una sanzione ad un 30enne che a largo di Serapo sfrecciava in sella alla sua moto d’acqua, senza rispettare le debite distanze dalla costa e infastidendo i vacanzieri. Sono stati proprio loro ad avvertire gli uomini del comandante Cosimo Nicastro che così sono giunti lungo la costa di Gaeta per accertare le violazioni.

Il 30enne acrobata del mare pontino resosi conto dell’arrivo delle forze dell’ordine ha puntato dritto verso il bagnasciuga lasciando di fretta vicino la spiaggetta di Fontanina il mezzo. Nelle sacche dell’acquascooter però aveva lasciato i documenti che hanno permesso al personale della guardia costiera di individuarlo in pochi minuti. A carico del giovane è stata elevata una sanzione esemplare, utile soprattutto a scoraggiare chi pensa che il rispetto delle regole valga solo sulla terra ferma.