ITRI – 15 GIU – Ergastolo: è questa la pena che i giudici del tribunale di Latina hanno comminato a Giuseppe Ruggeri, l’uomo che nel settembre 2013 uccise nelle campagne di Itri l’enologo Ulrico Cappia. Cappia venne ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco e poi bruciato all’interno della sua auto. Le indagini, coordinate dalla Procura di Latina e portate avanti dai carabinieri dell’allora compagnia di Gaeta e della Stazione di Itri, avevano puntato subito su Ruggeri, che dopo due mesi venne arrestato. I motivi dell’omicidio erano da ricercare nel licenziamento che l’uomo aveva subito da parte della vittima, all’interno dell’azienda vinicola in cui lavoravano.