LATINA – 04 FEB – I tifosi del Frosinone sono partiti con ampio ritardo alla volta di Latina a causa di una trattativa per permettere la coreografia preparata. La Questura di Latina infatti non aveva autorizzato uno striscione. Ecco perchè:

“In occasione dell’incontro di calcio in programma alle ore 15.00 odierne presso lo stadio “Domenico Francioni” di Latina, il Gruppo Operativo Sicurezza nell’esaminare le varie richieste pervenute da parte di entrambe le tifoserie e volte ad esporre striscioni per la partita, ha inizialmente rilevato come alcune richieste fossero carenti dal punto di vista delle documentazioni previste dalla specifica normativa di settore. È stata quindi richiesta una integrazione di documentazione per il successivo esame. All’esito di queste, alcune istanze non sono state accolte per carenze legate alla mancata indicazione circa le dimensioni ovvero il materiale con il quale sono stati realizzati gli striscioni. Tra le varie richieste, è stata formalmente negata l’introduzione di un telo copri curva delle dimensioni di m. 30,00 x 9,00, realizzato dalla tifoseria ospite, per il quale il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco ha rilevato che l’insussistenza delle condizioni di legge”.