LATINA – 26 GEN – Il fumo ha invaso le stanze del tribunale di Latina, in pochi minuti l’intero edificio è stato fatto evacuare e le udienze sono state sospese: a causare il tutto è stato un principio di incendio dovuto ad un corto circuito nella sala server centrale della rete informatica del palazzo di giustizia.

I fatti sono accaduti poco prima delle 11, quando all’interno del tribunale erano presenti diverse persone tra gli addetti ai lavori, gli avvocati, i giudici e i cittadini.

All’improvviso dal seminterrato, dove sono custodite tutte le apparecchiature, si è sprigionato un fumo denso che si è subito diffuso in tutto l’edificio di piazza Buozzi.

Immediato l’allarme lanciato da alcuni funzionari ai vigili del fuoco, che in una manciata di minuti sono arrivai sul posto assieme agli agenti di polizia.

I pompieri hanno subito fatto evacuare, in via precauzionale, l’intero edificio e poi hanno effettuato un sopralluogo.
L’area è stata messa in sicurezza per evitare ulteriori conseguenze.

Stando ai primi accertamenti eseguiti dai vigili del fuoco a causare quel principio di incendio è stato un corto circuito nella sala server, dovuto probabilmente ad sovraccarico.
La situazione è tornata alla normalità dopo circa mezz’ora, subito sono ripartite anche le udienze.