LATINA – 12 DIC – Invece di prendersi cura del padre, affetto da una grave disabilità, non disdegnava viaggi all’estero o capatine nei centri benessere.
Per una dipendente di Poste Italiane di Latina, che avrebbe dovuto occuparsi del genitore durante i tre giorni al mese di permesso dal lavoro in quanto beneficiaria della legge 104, legge che agevola l’assistenza, l’integrazione e i diritti delle persone con handicap, è scattata la denuncia per truffa da parte degli agenti di polizia postale del capoluogo pontino.