Le sagome avvistate sul Nanga Parbat potrebbero essere i corpi di Daniele Nardi e Tom Ballard. Ma la conferma ufficiale si avrà solamente venerdì quando gli elicotteri effettueranno una ricognizione più approfondita sull’area.

Giovedì non vi è stato alcun sorvolo della zona. Gli elicotteri  – come ha comunicato la pagina ufficiale dell’alpinista di Sezze – non sono riusciti a portarsi al campo base del Nanga Parbat poiché dirottati per un altro obbiettivo militare.

I pakistani hanno dovuto evacuare alcune aree sensibili lungo il confine indiano impegnando tutti i loro  mezzi.

L’ispezione è stata rinviata a venerdì sperando che le previsioni metereologiche e le condizioni militari permettano di volare al Nanga Parbat.

Ad avvistare quelle due sagome sullo Sperone Mummery era stato, mercoledì pomeriggio, l’alpinista basco Alex Txikon con il suo telescopio:i soccorritori sembrano avere davvero  pochi dubbi sull’identità di quelle due sagome avvistate.

Intanto lo stesso Txikon e tutta la sua squadra è giunto al villaggio di Ser per trascorre la notte e direttamente da li verranno prelevati dagli elicotteri.

Poi  rientreranno a Skardu, da dove lo spagnolo e la sua squadra proseguiranno per il campo base del K2 dove erano impegnati.