PICINISCO – 23 APR – Due fratelli in manette a Picinisco: hanno 21 e 25 anni. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati colti in flagrante dai carabinieri della locale stazione e della Compagnia di Cassino.

I giovani, residenti nella Valle di Comino, fermati nel corso di un normale controllo mentre erano a bordo della propria autovettura, si sono mostrati subito nervosi: a quel punto i militari hanno deciso di effettuare un controllo più approfondito.

A bordo della macchina i carabinieri hanno trovato 180 euro  in banconote di piccolo taglio:  I fratelli non hanno saputo dare giustificazioni, cosi i carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare.  All’interno delle rispettive camere da letto sono stati trovati 91 grammi di “marijuana”,  4 di “semi di canapa indiana” nonché strumenti atti al confezionamento e al taglio dello stupefacente. Dopo l’arresto gli sono stati concessi i domiciliari