POMEZIA – 16 MAG – “Per quanto riguarda invece i campionamenti sull’acqua destinata al consumo umano, Acea ci comunica che, a seguito dell’incendio alla Eco-X, dai controlli effettuati sia presso le fonti locali che nei principali centri di approvvigionamento, i risultati sono tutti i conformi entro i limiti stabiliti dalla legge”. Così sulla pagina Facebook del Comune di Pomezia il sindaco Fabio Fucci. “Continueremo ad informare la cittadinanza pubblicando integralmente tutti i risultati delle analisi non appena in nostro possesso” aggiunge.

“Il sito è sotto sequestro ma è urgente la bonifica. Sul posto ci sono molti rifiuti, c’è ancora la copertura in cui è accertato che c’è amianto. Io ho disposto con una ordinanza all’azienda di bonificare il sito e chiesto alla Asl di monitorare il processo affinché non ci sia ulteriore dispersione di inquinanti”. Lo ha detto il sindaco di Pomezia Fabio Fucci, in audizione alla commissione Ambiente del Senato sul rogo della Eco-X. Facendo riferimento alle indagini in corso, Fucci ha ribadito i suoi sospetti, già più volte espressi: “Il procuratore di Velletri parla di fatto colposo perché non ha elementi per identificare un dolo. Però vale la pena di notare che assistiamo, in questa zona, agli incendi di molti impianti. Sono centinaia dal 2015 a oggi, non può essere una mera coincidenza. Il business dei rifiuti fa gola alla criminalità. Chiedo di tenere alta l’attenzione su questo tipo di impianti”.