ROMA – 25 GEN – Stop a gran parte del calcio gratis, pirata, sui portali web. Sono 124 i siti internet che gli uomini del GAT della Guardia di Finanza di Roma, stanno oscurando dalle prime ore di questa mattina, in una operazione coordinata dalla Procura della Repubblica della capitale. Il tutto è partito da una denuncia di SKY Italia e da lì sono scattate le indagini. Le gare dei maggiori campionati calcistici e non, ma anche concerti, film e serie televisive: tutti gratis, tutti pirata, in diretta streaming, ma anche on demand.

I siti internet erano tutti con i server posizionati in paesi esteri, organizzati con veri e propri palinsesti che permettevano ai fruitori di poter scegliere l’evento desiderato. I guadagni principali, secondo gli uomini della guardia di finanza, erano quelli relativi ai banner pubblicitari, che in gran parte dei casi erano fittizi. Le indagini si stanno concentrando anche sulle aziende che trasmettevano i messaggi su quei siti, che in molti casi erano veri e propri virus.

Gli approfondimenti delle indagini, hanno permesso di scoprire che la pirateria online è gestita da veri e propri professionisti della frode. Tra i domini sequestrati infatti c’è anche sportlemon.tv registrato dallo svedese Gottfrid Swartholm, uno dei cofondatori del più famoso sito illegale della storia recente: “The pirate bay” e condannato ad un anno di carcere. I sequestri e le indagini proseguiranno nei prossimi giorni.