SAN GIORGIO – 18 APR – Poco meno di 5 chili di hashish in casa: è quanto hanno trovato gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal Dott. Raffaele Mascia, a casa di un meccanico di San Giorgio, 31 anni, finito in manette.

L’uomo era già noto alle forze dell’ordine che da tempo controllavano i suoi movimenti prima di arrivare al blitz di qualche ora fa all’interno della sua officina dove le unità cinofile intervenute hanno annusato e portato alla luce all’interno di una scatola di cartone sigillata 7 panetti di hashish per un peso di poco superiore ai 700 grammi. Ma i controlli sono continuati anche fuori il capanno, dove, nascosta sotto una catasta di legna  è stata trovata una valigetta con altri 40 panetti di droga. 4 chili e 900 grammi in tutto.

Non è servita nemmeno la polvere di caffè con cui   il 31enne aveva cosparso i panetti di hashish per depistare i cani. Il fiuto delle esperte unità cinofile ha permesso di rinvenire il grosso quantitativo di stupefacente.

Per il 31enne si sono aperte così le porte del carcere di Cassino.