SEZZE – 15 MAR – Bandiere a mezza asta, dal comune alle scuole, ai negozi, alle case. Serrande abbassate per 30 minuti ed alle 12,30 per un minuto la città è rimasta in silenzio.

La sua città Sezze, ha voluto ricordare così l’alpinista Daniele Nardi, morto durante la scalata al Nanga Parbat, in Pakistan. Ma non finisce qui, per mantenere vivo il ricordo dell’alpinista di Sezze, nei prossimi giorni sono state organizzate alcune iniziative.

Domenica 31 marzo, gli amici dell’alpinista pontino hanno programmato una passeggiata sul Semprevisa dove Daniele Nardi si allenava e dove due anni fa aveva sposato la moglie Daniela.  Sabato 23 marzo, invece, il Coordinamento delle associazioni setine ha organizzato una fiaccolata che partirà alle 21.00 dall’Anfiteatro di Sezze ed arriverà al centro sociale “Calabresi”, dove verrà proiettato un video in ricordo di Daniele.