VARESE – 16 GIU – La Guardia di finanza di Varese ha arrestato un maresciallo in servizio alla base dell’aeronautica militare di Latina e un dipendente di una società privata, accusati di un traffico di pezzi di ricambio di aerei di proprietà della stessa Aeronautica militare.

Un intermediario di Treviso e altri due sottufficiali, indagati a piede libero e accusati a vario titolo di peculato e ricettazione militare, risulterebbero coinvolti nel traffico illegale. Secondo quanto è emerso dalle indagini, coordinate dal pm di Varese Giulia Troina, il materiale acquistato dai fornitori dell’Aeronautica militare veniva rivenduto al dipendente dell’azienda di Latina del settore dell’aviazione civile.

Le Fiamme gialle hanno sequestrato due container contenenti pezzi pronti per essere ceduti in cambio di denaro, sui quali sono in corso gli accertamenti per quantificare il valore.