ANAGNI – 29 LUG – E’ una situazione di vera e propria emergenza con le incursioni dei cinghiali nelle campagne di Anagni che oramai sono all’ordine del giorno.
Una situazione – sostiene la Coldiretti – che necessita di risposte immediate ed incisive. Il riferimento è agli ultimi episodi che hanno interessato in particolare le località Tufano e Villa Magna.
Intere coltivazioni di mais sono state devastate e i danni sono ingenti. Coldiretti Frosinone lancia l’allarme e chiede l’ intervento immediato degli Enti preposti, vale a dire Comune, Provincia, Guardie Provinciali e Atc – Ambito territoriale di caccia.
In particolare l’associazione degli agricoltori ha scritto al primo cittadino di Anagni, Fausto Bassetta, per chiedere l’attivazione di una di una task force operativa.
Nel frattempo il presidente di Coldiretti Frosinone, Vinicio Savone, inviata i titolari delle aziende che hanno subito perdite a rivolgersi presso gli uffici dell’associazione per formalizzare le richieste di indennizzo.
Anche se i tempi dei risarcimenti – sottolinea Coldiretti – sono ancora lunghi a causa di un procedimento burocratico farraginoso. Per questo urge – conclude Vinicio Savone – la riforma della legge regionale che disciplina proprio la verifica dei danni da fauna selvatica e la relativa concessione degli indennizzi.