CASSINO – 23 NOV – Di concreto: nulla. Il commissario della Asl di Frosinone Luigi Macchitella ha incontrato il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone. E non ha preso alcun impegno per lo sviluppo della Sanità cittadina.

Dall’incontro è emerso che siamo nelle stesse condizioni di settembre, quando la Regione annunciò il via libera per l’assunzione di 22 medici.

Il dottor Macchitella ha detto al sindaco che una parte di quei nuovi assunti andrà a Cassino. Di fatto, non si è visto niente da settembre perché – come aveva avvertito l’allora manager Isabella Mastrobuono – nessun medico intende venire a lavorare nella Asl di Frosinone con un contratto a tre mesi.
Il sindaco Petrarcone e l’assessore Stefania Di Russo hanno chiesto al Commissario il rispetto di quanto previsto nell’Atto Aziendale messo a punto con il suo predecessore dopo mesi di proposte e di confron-to: in particolare i servizi del DEA di primo livello. Impegni presi da Isabella Mastrobuono ma poi rimasti sulla carta.

Il Commissario ha assicurato la riattivazione immediata dell’ambulatorio di Medicina Trasfusionale ed il potenziamento dell’organico dei reparti di Anestesia e Pronto Soccorso del Santa Scolastica.