CASSINO – 02 APR – Da oggi anche chi non è residente a Cassino, ma comunque lavora nel territorio della città martire, può richiedere l’abbonamento per le strisce blu.
Questo è quanto è stato stabilito in giornata durante una riunione che si è tenuta nella sala giunta del comune: seduti attorno ad un tavolo l’assessore con delega al Personale alla Polizia Locale, Igor Fonte, il comandante della polizia locale, Alessandro Buttarelli ed i responsabili della ditta che gestisce il servizio delle strisce blu, ovvero dei parcheggi a pagamento nella città di Cassino.

In pratica tutti i cittadini che lavorano a Cassino, pur non essendovi residenti potranno richiedere l’abbonamento per poter parcheggiare sulle strisce blu ad un costo mensile di 8 euro ed annuale di 80 euro.

Per ottenerlo però sarà necessario esibire la documentazione che accerta l’effettiva attività lavorativa nel territorio di Cassino. Possono richiedere l’abbonamento anche i liberi professionisti: in questo caso sarà necessario presentare il certificato di iscrizione ad un Albo di appartenenza.
Ma dal comune fanno sapere che le novità non finiscono qui e che la prossima riunione ci sarà dopo Pasqua: in quell’occasione verranno elaborate alcune innovazioni da inserire nello svolgimento del servizio.