CASSINO/SORA – 05 APR – E’ partito l’iter per la presentazione delle domande di agevolazione relative all’aree di crisi industriale non complessa, che per il decreto dello scorso dicembre include anche i comuni del sorano e del cassinate. A darne notizia è il consigliere provinciale Danilo Magliocchetti che sottolinea come le domande debbano essere inviate all’agenzia Invitalia.

            Il totale a disposizione delle aziende è pari a 124 milioni di euro ed i fondi sono suddivisi tra europei e scaturiti dall’accordo di programma. Per accedere a queste agevolazioni le imprese dovranno presentare un investimento minimo di un milione e mezzo di euro. Tutte le aziende possono presentare domanda, purché siano nella forma giuridica di società di capitali. L’obiettivo è quello di creare nuovi posti di lavoro attraverso ampliamento, ristrutturazione e delocalizzazione degli stabilimenti.

            In Italia, al 31 marzo, sono stati finanziati 173 progetti per un totale di circa due miliardi di euro. Proposte accettate e che hanno determinato la creazione di poco meno di 10000 posti di lavoro nella nostra nazione. A questo punto Magliocchetti sottolinea che una iniziativa, come gli stati generali della provincia, possa essere utile ad individuare le potenziali candidature e fornire supporto organizzativo.

            Il bando è quindi aperto. Ora sta alle imprese, o meglio agli imprenditori, cercare di tornare a credere a questo territorio e creare posti di lavoro. Con la speranza che tutto non si riveli una bolla di sapone come è già avvenuto per l’accordo di programma.