FERENTINO – 17 DIC – Non un compleanno, non una festa di famiglia, nemmeno la celebrazione di 120 anni di storia, iniziati due anni prima che il signor Angelli si mettesse a fabbricare macchine. l’evento organizzato nel quartier generale del gruppo Cialone di Ferentino in mattinata è stato il lancio di una nuova sfida: il rinnovo di una parte considerevole della flotta, mettendo in servizio le nuove corriere, le più eco compatibili, le meno inquinanti in assoluto, dotate addirittura di un sistema di cardioprotezione con annesso defibrillatore a bordo. Una sfida – è stato annunciato – che non è stata imposta da nessuna legge. Ma che punta a lasciare un ambiente più pulito.

La sfida è grande, al punto che da Parigi si muove pure monseur Pierre Lahutte, il presidente di Iveco. Da Londra si collega in videoconferenza con Ferentino il responsabile della Trafalgar: è la società con la quale Cialone prende i turisti dagli aeroporti e li porta in giro per la capitale londinese. Un progetto – è stato ricordato oggi dalla Regione Lazio – nato nel periodo della grande crisi finanziaria regionale: i Cialone, di fronte ai tagli di budget della Pisana, dissero ‘Noi non licenziamo nessuno’ e si lanciarono su nuovi mercati. E’ così che sono diventati i fornitori ufficiali degli All Blacks, la nazionale neozelandese di rugby in qualsiasi punto dell’Europa.