FROSINONE – 13 MAR – Un incontro con il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, in qualità anche di presidente dell’Ato 5, è quello richiesto dal direttore di Coldiretti, Pietro Greco, affinchè vengano accolte le istanze degli imprenditori agricoli. Il punto è l’acqua, anzi i costi dell’acqua, e non da semplici cittadini.

Ciò che viene chiesto è la previsione di una tariffa agevolata dell’acqua per uso agricolo.

“Mi risulta – dice Greco – che fino alla fine del 2013 esisteva un trattamento di favore per le aziende agricole che poi, dal primo gennaio del 2014, è stato abolito. Mi auguro – conclude il direttore di Coldiretti – che l’Assemblea dei sindaci vorrà accogliere la richiesta che arriva da una categoria produttiva fortemente radicata a Frosinone e che, già dal prossimo anno, possa dunque decidere la reintroduzione di tariffe agevolate per l’acqua ad uso agricolo”.

Un abbattimento dei costi dell’approvvigionamento idrico, soprattutto nella attuale fase di ripartenza del settore agricolo e agroalimentare, sarebbe una importante boccata d’ossigeno per le aziende già insediate e, perché no, anche un incentivo all’avvio di nuove.