Sempre in prima linea e vicina ai giovani del territorio, la Polizia di Stato è intervenuta al convegno “I diversi volti del disagio giovanile”,   organizzato dall’  I.I.S. Bragaglia di Frosinone, dove, con l’occasione, è stato presentato il libro di Giorgio Scianna “La regola dei pesci”.

 Prendendo spunto dal senso di vulnerabilità  e di smarrimento che spinge  i 4 giovani protagonisti a volersi affiliare a  gruppi islamici,  il Direttore Tecnico Superiore Psicologo dr.ssa Cristina Pagliarosi della Questura di Frosinone  ha amplificato l’attenzione sull’ importanza della “densità” relazionale.

“Soltanto puntando sulla qualità della relazione – prosegue l’esperta della Polizia di Stato – dando un nome al nostro vissuto interno e, soprattutto, stimolando un pensiero critico nei ragazzi, possiamo riuscire a scongiurare il pericolo che  sentano attrazione verso organizzazioni  come quelle  descritte nel romanzo, per sentirsi parte di un  gruppo” .

Esigenza questa che non trova appagamento nelle rispettive famiglie di appartenenza: soltanto  Lorenzo, uno dei protagonisti, riesce, a tratti, a restare ancorato alla realtà quando si relaziona alla sorellina, con la quale  il rapporto, nonostante la differenza di età, non è contrassegnato da  barriere comunicative ed affettive.