FROSINONE – 26 SET – Dopo aver annunciato una manifestazione davanti alla Regione, la Coldiretti del Lazio modifica la sua strategia all’indomani dell’approvazione da parte della Giunta Regionale del programma operativo annuale previsto dalla legge regionale n.4/2015 in materia di tutela, gestione e controllo della fauna selvatica.

Infatti, l’appuntamento di martedì prossimo, 29 settembre, sarà l’occasione per analizzare nello specifico i contenuti e le disponibilità finanziarie necessarie per l’attuazione di tutte le misure previste dal piano operativo affinché il problema dei danni causati all’attività agricola dalle diverse specie di fauna selvatica non sia trattato sempre sull’onda dell’emergenza e di gravi fatti di cronaca, bensì attraverso un sistema organico di interventi così come prevede la legge regionale.

“Prendiamo atto della delibera che approfondiremmo nella nostra assemblea indetta per il giorno 29 presso la Regione Lazio . In attesa di una visione più dettagliata esprimiamo moderata soddisfazione , ma al momento lo stato di agitazione permane” . Così il direttore di Coldiretti Lazio, Aldo Mattia.

Saranno presenti, oltre ai vertici della Coldiretti del Lazio in rappresentanza delle imprese agricole, anche i sindaci dei territori maggiormente interessati al problema e le istituzioni direttamente coinvolte nella gestione del programma (Province e ATC), nonché esperti in grado di valutare gli aspetti tecnici.