I furti e gli atti vandalici che si trovano a subire sempre più spesso gli imprenditori nelle zone industriali della ciociaria, approdano in Prefettura. Tale problematica è stata discussa all’interno del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, a cui hanno partecipato non solo le forze dell’ordine, ma anche i rappresentanti delle associazioni datoriali ed i consorzi industriali.

Nell’incontro si è parlato, come detto, delle difficoltà e criticità che si trovano ad affrontare, ogni giorno, le aziende nelle diverse aree industriali della provincia. Furti ed atti vandalici che in particolare continuano a creare danni enormi alle imprese che insistono da anni in Ciociaria. Il Prefetto Potelli ha rivolto un invito a tutti i presenti al tavolo: fare squadra mettendo in campo progetti al fine di garantire la tutela delle imprese.

A tal proposito è intervenuto il presidente del Cosilam, Mario Abbruzzese, che dopo l’incontro ha sottolineato: “Il Cosilam ha avviato già da tempo delle attività per garantire la sicurezza delle imprese, una delle opere presenti nel piano programmatico da realizzare con la legge 46, è proprio la messa in sicurezza attraverso la videosorveglianza”. L’impianto dovrebbe coprire tutto l’agglomerato di Cassino, Piedimonte e Villa Santa Lucia.

E proprio a partire da ciò il Cosilam ha dato la sua massima disponibilità a collaborare sotto ogni punto di vista al raggiungimento di standard di sicurezza più alti, esportando in tutte le aree industriali della provincia il modello proposto per la zona sud.