FROSINONE – 25 GEN – E’ la prima domenica ecologica dell’anno: stop al traffico dalle 8 e fino alle 18 in tutta l’area urbana di Frosinone delimitata dalla Monti Lepini, Via Maria, Via Casilina e la zona scalo. I livelli di inquinamento registrati in questi giorni dalle centraline dell’Arpa Lazio non sono così alti come quelli a cui siamo stati purtroppo abituati, ma l’impianto dello scalo già 20 volte dall’inizio del 2015 ha registrato dei valori seppur di poco superiori ai limiti consentiti. E siamo solo al 25 gennaio.

Anche per questo l’amministrazione ha avviato il nuovo piano per contrastare lo smog: targhe alterne il lunedì ed il venerdì, fino al 30 marzo, e sei domeniche a piedi, con le prossime date previste per l’8 ed il 22 febbraio ed il 15 marzo. Altre due scatteranno nel prossimo novembre.

Sono stati impiegati 24 agenti da parte del Comando della polizia municipale, che hanno elevato 16 contravvenzioni, la metà delle quali ha riguardato automobilisti non residenti, che hanno cercato di forzare i varchi.

Ma per migliorare l’aria del capoluogo, il sindaco e gli altri amministratori stanno pensando a tutta una serie di altre iniziative, come il controllo degli impianti termici delle strutture private, interrotti due anni fa ma pronti a ripartire, e l’istituzione di una cabina di regia con Comuni, Provincia ed i territori limitrofi per monitorare costantemente la situazione inerente la Valle del Sacco.

E per rendere le domeniche più ricche, sono stati predisposti molti eventi in diverse zone della città: dalle visite guidate al centro storico, a mostre di pittura, scultura e fotografie, dalle attività per i bambini e ragazzi fino alla polentata.