FROSINONE – 10 NOV – Nessuna particolare criticità dopo il terremoto: da lunedì riprendono le lezioni in tutti gli istituti scolastici superiori. Chiuse solo due aule dell’Istituto “Cesare Baronio” di Sora.

     Sono terminate, nella mattinata di domenica, le ispezioni visive nelle strutture che ospitano gli istituti di istruzione di secondo grado della provincia di Frosinone.

     Grazie a una task-force di funzionari e tecnici dell’amministrazione provinciale, ordine degli Ingegneri e ordine degli Architetti, che hanno fornito collaborazione e supporto all’Ente di piazza Gramsci, è stato possibile verificare che le scosse di terremoto dei giorni scorsi non hanno provocato danni o situazioni di rischio negli stabili.

     Unico caso, che però non riguarda l’aspetto strutturale, è quello di due aule dell’Istituto “Cesare Baronio” di Sora per un problema legato a un tramezzo, del quale la dirigente scolastica era già a conoscenza: per questa ragione entrambe le aree saranno interdette per permettere la messa in sicurezza.

     Quindi da lunedì le lezioni riprenderanno regolarmente in tutti gli istituti superiori del territorio provinciale.

     Un’importante opera di controllo su tutte le scuole provinciali per il quale il presidente Antonio Pompeo e il consigliere provinciale delegato all’Edilizia scolastica, Massimiliano Quadrini, ringraziano per la collaborazione gli Ordini di Ingegneri e Architetti.

     «Garantire scuole sicure ai nostri ragazzi – commentano – è da sempre una delle priorità della nostra agenda e in una situazione di particolare criticità, come questa, diventa il dovere primario di qualsiasi amministrazione».