Patrica – Ilva, la protesta diventa itinerante

PATRICA – 10 FEB – Una protesta itinerante: è quella che riguarderà lo stabilimento Ilva di Patrica nei prossimi giorni. Le iniziative infatti, si sposteranno dai cancelli dello stabilimento lungo la via Morolense, alle piazze dei comuni d’origine dei sessanta operai della fabbrica. Le prime tappe dei lavoratori, sono state nei comuni di Supino e Patrica.

A Supino il sindaco Foglietta si è impegnato a chiedere la convocazione di un Consiglio Provinciale ad hoc sulla fabbrica, mentre a Patrica il segretario comunale si è fatto da tramite per un incontro, a stretto giro, con il commissario prefettizio che amministra la città. Nelle prossime ore il tour, striscione alla mano, proseguirà negli altri comuni, con l’obiettivo di sensibilizzare gli amministratori locali verso i politici ad un livello più alto.

Verranno ora coinvolti anche i parlamentari, affinché si riesca ad avere dal Governo Renzi una risposta chiara sul futuro della fabbrica patricana. Il nuovo piano dell’esecutivo infatti, non esprime con chiarezza quale sia il valore strategico del sito ciociaro rispetto alla multinazionale che è pronta a rilevare l’intero gruppo. Nei giorni scorsi sono partiti i lavori in commissione al senato ed in quella sede, il Senatore Scalia, sta sostenendo il valore strategico del sito patricano, all’interno del patrimonio del gruppo.