Pomezia – Ancora fumo alla Eco X ma intanto Galletti rassicura

Pomezia – 19 MAG – All’indomani dell’incendio alla eco x di Pomezia fu subito interpellato: si attendevano rassicurazioni dal ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti che però, chiese tempo, affinché le verifiche potessero svolgersi nella massima accuratezza. Ed oggi, a distanza di due settimane dal rogo che ha devastato l’azienda di smaltimento rifiuti, arrivano le tanto attese rassicurazione per voce del capo del dicastero. Galletti infatti riferisce che  i primi dati giunti dopo il monitoraggio sono incoraggianti. Così come quelli inerenti il  latte bovino e i vegetali.  Le verifiche – assicura il ministro – proseguiranno anche  nei prossimi giorni e nei prossimi mesi ma per ora, assicura, le problematicità stanno rientrando.

I valori che spaventano più degli altri sono quelli inerenti la concentrazione di  diossina e amianto  che , di fatto, hanno indotto i sindaci di numerosi comuni dell’hinterland romano e pontino ad emanare ordinanze in cui vietare di raccogliere ortaggi e far pascolare animali nel raggio di cinque chilometri dall’azienda che giovedì sera ha ripreso a bruciare, divieto ancora in forza nel territorio pometino. Ancora fumo, ancora fiamme.  Nello stabilimento infatti  ha ripreso vita un focolaio per cui è stato necessario l’arrivo in via pontina vecchia dei vigili del fuoco.   Intanto il sindaco   ha ordinato alla società proprietaria dell’impianto la bonifica.  Una operazione che, almeno per ora, si prospetta difficoltosa  dal momento che da ciò che resta dei capannoni, pericolanti, ancora si elevano alte colonne di fumo nero.