ROMA – 08 FEB – Quella di sabato a Roma, si preannuncia come una grande mobilitazione: i sindacati che hanno indetto la protesta #futuroallavoro stanno mobilitando i propri iscritti e anche dalla provincia di Frosinone partirà una imponente delegazione.

La manifestazione nazionale è stata proclamata da Cgil, Cisl e Uil. Inizialmente era prevista a Piazza del Popolo, è stata invece spostata a Piazza San Giovanni in Laterano. “La decisione dello spostamento – spiegano le tre confederazioni – è stata presa per la necessità di trovare una piazza più capiente vista la grande adesione prevista”.

Dalla provincia di Frosinone i sindacati hanno organizzato trenta pullman, quindi più di mille persone, che partiranno alle sette alla volta della capitale, alcuni dal capoluogo, altri da Cassino.

La manifestazione è stata indetta a sostegno della piattaforma unitaria con la quale le tre confederazioni avanzano le loro proposte. Le organizzazioni sindacali vogliono mostrare la loro forza, in termini di sostegno dei lavoratori, per chiedere al Governo di aprire un confronto serio e di merito sulle scelte da prendere per il Paese.

Tanti i temi che verranno affrontati: creazione di lavoro di qualità, investimenti pubblici e privati a partire dalle infrastrutture, politiche fiscali giuste ed eque, rivalutazione delle pensioni, welfare, sanità, istruzione, rinnovo dei contratti pubblici, maggiori risorse per i giovani, le donne e il Mezzogiorno. I manifestanti si raduneranno alle nove in Piazza della Repubblica, da dove partirà il corteo che raggiungerà Piazza San Giovanni per il comizio conclusivo dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.