APRILIA  – 11 OTT – Tentano di investire i carabinieri e li minacciano di morte dopo aver forzato un posto di controllo. Dopo il fermo dai balconi delle case “piovono” vasi contro i carabinieri. I fatti sono accaduti nella notte tra giovedì e venerdì in via Francia ad Aprilia.

I militari del reparto territoriale hanno arrestato un 31enne ed un 32enne del posto.

I due erano in sella ad uno scooterone ed indossavano caschi integrali quando sono stati visti dai carabinieri nei pressi di Via Francia. I militari si trovavano in quella zona in supporto ad un’ambulanza per un soccorso a persona.

Per evitare il controllo  i due hanno tentato di investire i militari dandosi poi alla fuga.

Dopo un concitato inseguimento i carabinieri sono riusciti a raggiungere bloccare i fuggitivi, successivamente identificati nel 31enne e nel 32enne. A quel punto i due – secondo le accuse –  hanno opposto resistenza richiedendo il sostegno di altre persone del quartiere, circa una quindicina, incitandoli a “ribaltare l’auto dei carabinieri”.

Uno dei due, sempre secondo le accuse, ha anche minacciato di morte i carabinieri mentre dalle finestre delle abitazioni del circondario, ignoti lanciavano oggetti vari e vasi in direzione dei miliari che fortunatamente non venivano colpiti. Riportata la calma per il 31enne si sono aperte le porte del carcere di Latina mentre l’altro uomo è stato posto ai domiciliari.