ATINA – 17 SET – Hanno rapinato del cellulare un 40enne ghanese, domiciliato in un centro di accoglienza di Isola del Liri,  spruzzandogli uno spray urticante negli occhi.  Sono le accuse a carico di due cittadini gambiani arrestati dai carabinieri. I fatti sono accaduti lunedì sera a Sora.

I due extracomunitari, dopo il fatto, si sono allontanati a bordo di un autobus di linea diretto ad Atina. Qui sono stati fermati dai militari della locale stazione, coadiuvati dai carabinieri della Compagnia di Cassino, guidati dal capitano Ivan Mastromanno.

A chiedere l’intervento dei militari è stata la stessa vittima della rapina: agli inquirenti ha dato le informazioni necessarie per risalire ai due che sono stati bloccati mentre scendevano dal pullman. Subito perquisiti sono stati trovati in possesso del cellulare preso al 40enne ghanese.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti in carcere a cassino. Il 19enne non è nuovo a episodi del genere. Nelle settimane  scorse fu individuato come uno dei responsabili del furto avvenuto in un ristorante di Cassino.

In quell’occasione il 19enne, insieme ad un altro giovane gambiano, rubò 500 euro dal registratore di cassa della struttura. Il 19enne ed il complice furono individuati grazie alla telecamere a circuito chiuso e alle impronte lasciate nel ristorante. Ora un nuovo episodio che lo ha visto ancora protagonista.