SORA  – 02 MAG – Il giudice sportivo della Lega Nazionale Dilettanti Lazio ha accolto il ricorso del Sora Calcio in merito alla partita di domenica scorsa contro l’Insieme Ausonia, confermando l’errore della squadra di casa nello schierare l’attaccante Gianmario Palumbo, gravato di due giornate di squalifica e che invece ne aveva scontata solo una. Per questo viene comminato lo 0-3 all’Insieme Ausonia, oltre alla squalifica per una ulteriore giornata a Palumbo. Con lo stesso comunicato, invece, è stato respinto il ricorso dell’Audace riferito alla partita in casa con l’Arce dello scorso 31 Marzo, confermando il risultato sul campo (1-0) in favore dell’Arce in quanto l’arbitro ha ritenuto chiusa la gara al 5′ minuto di recupero, contrariamente a quanto sostenuto dall’Audace, la quale affermava che l’arbitro avesse fischiato la fine della partita un minuto e 38 secondi prima dei 6 minuti concessi.