FRASCATI – 20 SET – 15 immobili, autovetture e conti correnti, per un valore complessivo di circa 3,5 milioni di euro,  passano definitivamente allo Stato: sono stati confiscati ad un pregiudicato dei Castelli Romani dedito  – sostengono gli inquirenti – a reati contro il patrimonio e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione è  dei Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale capitolino a conclusione di un lungo iter giudiziario. Il sequestro fu effettuato nel 2017: due anni dopo si è arrivati alla confisca definitiva.

I beni acquisiti al patrimonio dello Stato sono disseminati tra le province di Roma, Latina e Chieti. Nel pontino , in particolare, sono state confiscate diversi autoveicoli riconducibili al pregiudicato.

Secondo le indagini svolte dai militari della Compagnia di Frascati nei confronti dell’uomo, considerato socialmente pericoloso visti i suoi precedenti per furto, ricettazione e spaccio, è emersa una rilevante sproporzione tra le ricchezze accumulate e i redditi dichiarati al Fisco.

Nei confronti del soggetto è stata inoltre disposta la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e dell’obbligo di soggiorno per 5 anni.