FROSINONE – 07 GEN – Aggredisce un suo coetaneo, gli ruba il portafogli ed il  cellulare e poi scappa: è stata una notte movimentata in Via Bellini a Frosinone.

A finire in manette è stato un 42enne del posto arrestato dagli agenti della squadra Volante della Questura.

Gli agenti, in servizio domenica notte, sono stati fermati da un uomo proprio in Via Bellini: agitato e dolorante in strada ha chiesto aiuto.

Si trattava di un 40enne residente a Frosinone; ha raccontato agli agenti di essere stato appena rapinato da un uomo, un suo coetaneo. Ha detto di essere stato aggredito e che il malvivente gli aveva portato via portafogli e cellulare.

I poliziotti, diretti dal Dottor Flavio Genovesi, si sono messi sulle tracce dell’uomo. E’ stato rintracciato in Corso Francia: gli agenti lo hanno bloccato mentre l’uomo, molto agitato, stava gettando il cellulare a terra.

Prontamente la polizia ha accertato che si trattava del telefono della vittima: quest’ultima lo riconosciuto una volta in Questura: per l’aggressore, un 42enne, è scattato l’arresto. Anche lui  è un cittadino frusinate, già conosciuto alle forze dell’ordine; è accusato di rapina aggravata.