TRENTO  – 30 DIC – Nulla può la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora contro i campioni del mondo dell’Itas Trentino che si impongono con un netto 3-0.

Il match valido per la seconda giornata del girone di ritorno, e che ha aperto il week and di SuperLega è stato affrontato dai ragazzi dei coach Barbiero e Colucci a testa alta solo nel primo set, dal secondo o hanno provato a reagire d’orgoglio senza però purtroppo riuscire a portare gli avversari ai vantaggi.

Così l’Itas di coach Lorenzetti allunga la striscia positiva chiudendo l’anno solare con un’altra vittoria, la decima consecutiva in campionato, che la tiene prepotentemente attaccata alla capolista Perugia attesa domani dall’impegno con Verona e che, anzi, in attesa che la Sir giochi il suo turno, la fa salire in vetta alla classifica.

Avvio di gara senza timore per Sora che fa sue le prime quattro azioni per lo 0-4 che costringe coach Lorenzetti a richiamare i suoi. Si rimette subito in carreggiata l’Itas pareggiando i conti e chiudendo il set sul 25-19 dopo due break point e un mini break positivo.

Perde concretezza la Globo già in avvio del secondo game con il 4-2 che diventa presto 7-3 e 12-7. Petkovic prova a innescare la rincorsa ma i suoi non lo seguono, anche Barbiero prova a cambiare qualcosa, troppo tardi oramai Trento è incontenibile e Sora senza guizzo per proporsi. Si chiude così, 25-11, un opaco secondo set.

Il terzo set si apre all’insegna dell’equilibrio fino all’8-6. Si prosegue punto a punto fino al 18-12. I padroni di casa riprendono la rincorsa per il 22-18. Kovacevic in pipe porta il palazzo al match ball, ma Sora che prova a risorgere dalle sue ceneri, annulla 4 delle 5 possibilità trentine. Sul 24-23 però non ha la forza di portare la contesa ai vantaggi, così Cavuto trasforma tutto nel 3-0 finale.