CASSINO – 14 APR – Vicenda Gosaf, c’è l’intervento di Petrarcone e Salera. Nel pomeriggio, con la notifica degli atti, emerge un particolare fondamentale. Nel provvedimento di sequestro, il giudice esamina la posizione di ex sindaco ed ex assessore. E dice che il Comune – tramite il dirigente del settore – si è attivato già dal 2007 per la riscossione di quanto dovuto. E per questo ritiene che l’amministrazione comunale di Cassino abbia agito in tempi ragionevoli nei confronti della Gosaf e non abbia omesso né attività di vigilanza né di controllo. Di conseguenza non può ritenersi che abbiano avuto un ruolo nel reato.