Calcio – Verso Avellino-Frosinone tra numeri e curiosità

FROSINONE – 03 NOV – L’imperativo è quello di non fermarsi proprio ora. Il Frosinone domenica ad Avellino, contro una squadra il cui tecnico Domenico Toscano è sempre più traballate, ha una altra buona occasione per allungare la serie positiva.
Certo si va su un campo ostico e dove i giallazzurri hanno spesso sofferto ed in cui, in undici precedenti, hanno vinto solo nella stagione 2007-08. Sarà la prima sfida tra le due formazioni, oltretutto, sul manto sintetico.
Un motivo in più per prendere la gara con le pinze. Anche perché dei 12 punti ottenuti fino ad ora in campionato dalla squadra campana, ben 11 sono arrivati in casa. Tre vittorie, due pareggi ed una sconfitta: questo lo score dell’Avellino al “Partenio” dove i “lupi” hanno segnato 6 reti subendone 4.
I numeri del Frosinone dicono che in versione esterna nelle ultime due uscite i giallazzurri sono in crescita: hanno ottenuto 4 punti: la vittoria di Cittadella ed il pareggio a Vicenza.
Sui 21 punti attuali il Frosinone fuori casa ne ha presi, però, 5 in altrettante gare lontano dal Matusa: 4 le reti segnate e 7 quelle incassate.
Qualche curiosità, infine, sul fischietto designato per la gara del “Partenio”: Ivano Pezzuto, della sezione Aia di Lecce, ha diretto il Frosinone due volte: ed entrambe le volte sono arrivate delle sconfitte. Con l’Avellino ha fischiato 8 volte: lo score è di quattro vittorie degli irpini e quattro pareggi.